WhatsApp, attenzione alla nuova versione | Nasconde un virus potentissimo

Prendete subito le contromisure, per impedire agli hacker di penetrare il vostro dispositivo e, di conseguenza, la vostra vita

WhatsApp è l’applicazione entrata prepotentemente nella nostra vita. Sia per quanto concerne il lavoro, ma anche per quanto riguarda le relazioni personali, che siano sentimentali o amicali. Non possiamo farne a meno. Ma attenzione a questa sua versione. Può sembrare interessante e accattivante, ma in realtà nasconde un virus potentissimo.

Whatsapp, attenzione alla versione che nasconde il virus (fonte canva)
Whatsapp, attenzione alla versione che nasconde il virus (fonte canva)

WhatsApp è un’applicazione di messaggistica istantanea centralizzata, statunitense, creata nel 2009 da WhatsApp Inc., dal 19 febbraio 2014 facente parte del gruppo Meta Inc. Stando alle rilevazioni di fine 2019, WhatsApp è utilizzato da oltre 2 miliardi di utenti al mondo, che inviano più di 100 miliardi di messaggi al giorno.

Sono all’ordine del giorno gli aggiornamenti elaborati da Meta, proprietaria dell’app di messaggistica, così come di Facebook e Instagram. Dall’arrivo di nuove emoji, passando per la cancellazione dei messaggi. Da ultimo anche la possibilità di avere degli avatar.

Quindi è facile per l’utente poter rimanere ingannato. Credere che si tratti di una nuova versione, dal gusto grafico più o meno condivisibile. E, invece, niente di tutto ciò. Si tratta invece di un potente virus che ruba i nostri dati. Quindi, fate molta attenzione!

La versione truffa di WhatsApp

Sì, anche l’applicazione dal colore verde può racchiudere tante insidie. E proprio il colore è il problema fondamentale di quanto vi stiamo per dire. Su Android, infatti, negli ultimi tempi, è apparsa la possibilità di rendere il proprio WhatsApp di colore rosa.

Tralasciamo la questione sul gusto del colore. Concentriamoci sulla sostanza. Non scaricate quindi il WhatsApp Pink, perché si tratta di un virus molto potente che si impossessa in un attimo del vostro smartphone. A denunciare la falla è stato il ricercatore nel campo della cybersicurezza Rajeshekhar Rajaharia.

Rajeshekhar Rajaharia ha reso pubblica la propria scoperta tramite Twitter. La versione in rosa, infatti, è presente sul Play Store di Android. Una volta scaricata normalmente il disastro si completa cliccando su un link esterno che scarica il virus e infetta il telefono, rubando i dati personali delle vittime e prendendo il controllo della rubrica.

WhatsApp Pink (web source) 15.10.2022 crmag
WhatsApp Pink (web source)

Rajeshekhar Rajaharia ha segnalato la questione chiedendo che WhatsApp Pink sia considerata un’applicazione malevola. Ma nel frattempo come possiamo proteggerci? Ovviamente, anche se siete tentati, non scaricatela. Così come vi invitiamo a non scaricare qualsiasi cosa notiate sugli store. Se invece l’avete già scaricata, disinstallatela immediatamente e chiudete tutte le sessioni attive dalla sezione WhatsApp Web/Desktop accessibile dalle impostazioni dell’app ufficiale. Un tentativo estremo di impedire agli hacker di penetrare nel vostro dispositivo e, di conseguenza, nella vostra vita.

Impostazioni privacy