Sfera Ebbasta, ma quale arroganza! Con le sue parole, il rapper è d’esempio per tutti

Spesso visto come volutamente provocatorio e a tratti diseducativo. Ma da oggi lo guarderete con altri occhi

Spesso, nella società che viviamo, basta un attimo per farsi incollare addosso una fama, buona, ma, soprattutto cattiva. Ne sa qualcosa il rapper Sfera Ebbasta, spesso visto come volutamente provocatorio e a tratti diseducativo. Ma non è così, è lui stesso a spiegarci perché fa quello che fa. E da oggi lo guarderete con altri occhi.

Sfera Ebbasta (fonte web)
Sfera Ebbasta (fonte web)

È salito alla ribalta grazie alla pubblicazione dell’album XDVR, inciso con la collaborazione del produttore discografico Charlie Charles, ottenendo un buon successo in Italia. Tale successo si è replicato con le uscite di Sfera Ebbasta (2016), Rockstar (2018) e Famoso (2020), il secondo dei quali ha permesso all’artista di divenire il primo italiano ad entrare nella top 100 mondiale della piattaforma di streaming Spotify.

In pochi anni è diventato uno dei rapper più influenti del panorama italianoo. Al 2020 è risultato essere l’artista ad aver venduto più dischi in Italia nel decennio 2010-2019. Al 2022 detiene inoltre il record del maggior numero di brani piazzati al primo posto della Top Singoli (21).

Sfera Ebbasta, ecco perché fa tutto quello che fa

A gennaio 2019 viene aperta a suo carico un’indagine per «istigazione all’uso di sostanze stupefacenti» da parte della Procura di Pescara, in seguito ad un esposto dei senatori Lucio Malan e Massimo Mallegni di Forza Italia. E’ solo uno degli episodi che hanno consegnato l’artista alla fama di soggetto che trasmette messaggi diseducativi. Tra questi, anche l’ostentazione del lusso. Ma Sfera Ebbasta oggi spiega il motivo di tali atteggiamenti. E chi pensava fosse solo mero narcisismo dovrà ricredersi. Le motivazioni che spingono l’artista a fare quello che fa. E sono assolutamente nobili.

La sua, infatti, è un’infanzia molto difficile. Nasce a Sesto San Giovanni e cresce a Cinisello Balsamo. Il suo vero nome è Gionata Boschetti. La sua gioventù è arida di soddisfazioni e gioie. Il padre muore nel 2006 e lui viene bocciato in prima media. Inizia così ad arrangiarsi con piccoli lavoretti qua e là.

@rapwrd

Sfe ❤️📈 #sferaebbasta #fyp #motivation #trapking

♬ suono originale – 𝖗𝖆𝖕𝖜𝖗𝖉❤️‍🔥

Ed è proprio questo il motivo per cui ora dimostra di avercela fatta. E’ lui stesso a spiegarlo tramite un breve video pubblicato su Tik Tok. Qui spiega che la sua ostentazione non è “per fare il figo”. Ma nasconde motivazioni molto più profonde e nobili. “Io spero solo di motivare tutti quei ragazzi che come me non hanno avuto niente e che sbattendosi possono arrivare ad avere qualcosa”. Ve l’avevamo detto che avreste guardato Sfera Ebbasta con occhi diversi da oggi.

Impostazioni privacy