Viaggiare quasi a costo zero? Oggi si può e il metodo è semplicissimo

Per un viaggio di sola andata si arriva a spendere fino a quasi 5mila euro a biglietto. Ma ecco qualche trucco per risparmiare.

Crisi energetica e prezzi alle stelle mandano fuori controlli le tariffe del trasporto aereo. Al punto che oggi per un viaggio di sola andata si arriva a spendere fino a quasi 5mila euro a biglietto. Per chi deve necessariamente spostarsi, allora, diventa un dramma in questo momento. Ecco qualche consiglio e “trucco” per risparmiare.

Biglietti aerei (web source) 28.10.2022 crmag 2 (1)
Biglietti aerei (web source)

La denuncia arriva dal Codacons, che ha svolto una indagine per capire quanto costi oggi spostarsi in aereo. Gli ultimi dati Istat dicono che su base annua i prezzi dei voli intercontinentali sono aumentati del 176%, quelli internazionali del 128,1% mentre i voli europei costano il 110,8% in più.

Verificando sul campo attraverso le apposite piattaforme che mettono a confronto le tariffe dei biglietti, si scopre che per volare ad ottobre da Roma Fiumicino a Pechino si spende, scegliendo l’opzione più veloce con 2 scali, la bellezza di 4.734 euro per un viaggio di sola andata. Sempre partendo da Fiumicino, servono circa 2.000 euro per arrivare a Sidney (1 scalo), 1.603 euro per andare a Buenos Aires con un volo diretto, mentre per Tokyo bastano 950 euro (1 scalo). Molto più economico volare su New York: il prezzo del biglietto di sola andata parte da 539 euro.

Non va meglio sul fronte dei voli europei: la tratta Roma-Oslo parte da 422 euro, per andare a Londra Heathrow il biglietto costa almeno 369 euro, mentre per raggiungere Helsinki occorre preventivare una spesa minima di 276 euro. Ma il salasso investe anche i viaggi verso altre capitali: il volo Roma-Tel Aviv costa 309 euro, quello per Istanbul 225 euro, per Casablanca la spesa minima è di 200 euro.

Con i biglietti a questi livelli, il rischio è che sempre meno italiani potranno permettersi di partire e visitare capitali europei e paesi stranieri, con immensi danni sul fronte del turismo. Si tratta comunque di un problema mondiale, se si pensa che il presidente americano Joe Biden ha annunciato una nuova proposta che richiede alle compagnie aeree e ai siti Web di vendita di biglietti di viaggio di rivelare in anticipo i costi aggiuntivi, in modo da rendere maggiormente trasparente il processo di prenotazione e acquisto dei voli. L’amministrazione Biden chiederà che si conosca in anticipo il prezzo richiesto per cambiare o cancellare un volo, imbarcare un bagaglio in stiva o portarlo a mano e quali tariffe aggiuntive comporta la selezione di un posto per viaggiare con i proprio figli.

Come risparmiare sui biglietti aerei

E, allora, di questi tempi, a qualsiasi latitudine, occorre usare qualche accorgimento per tentare di viaggiare, ma senza svenarsi. Ecco qualche consiglio che riteniamo possa esservi utile. Il primo consiglio è quello che forse tutti conoscono e cercano di fare: pianificare il viaggio. Prenotando all’ultimo, infatti, si rischia di pagare tanto. Ma se si prenota per tempo si possono avere vantaggi importanti.

Ciò che invece molti non sanno è che è più economico prenotare nel weekend. I costi più alti, infatti, sono quelli delle prenotazioni infrasettimanali. Ancora, il consiglio è quello di non fossilizzarsi sugli aeroporti principali e più vicini, ma di delocalizzare. Con un piccolo spostamento, si possono trovare offerte molto vantaggiose. A proposito di aeroporti, molto utile può essere viaggiare con un biglietto open-jaw che prevede il nostro percorso di andata e ritorno in cui gli aeroporti di partenza e di destinazione sono diversi nelle due tratte del viaggio.

Biglietti aerei (web source) 28.10.2022 crmag
Biglietti aerei (web source)

Non fossilizzarsi nemmeno sulle date, confrontando sempre i prezzi 2-3 giorni prima e dopo la partenza desiderata. In tal senso, è utile documentarsi tramite i siti che comparano i prezzi ed effettuano per noi alcune simulazioni. Molti di questi sono abbastanza famosi: da Volagratis a Skyscanner.

Infine, il consiglio più utile: navigare in incognito. Molti siti memorizzano la cronologia di ricerca fatta, modificando i prezzi di tanto in tanto in base a ciò che si è cercato. Utile poi concentrarsi sulle “error fares”, che sono dei biglietti aerei super economici nati da errori delle compagnie aeree. Si può risparmiare tantissimo.

Impostazioni privacy