Scatta il ritiro per questo alimento: contiene pericolosi batteri | Se lo avete in casa è da riconsegnare al punto

Ennesimo richiamo precauzionale per potenziale rischio microbiologico per questo gustoso alimento. Non consumarlo e restituiscilo

Il Ministero della Salute ha da sempre l’importantissimo e fondamentale compito di garantire sicurezza e qualità per tutti gli alimenti distribuito sul territorio italiano. Attraverso questa funzione vengono emesse segnalazioni, richiami e allerte per tutti quei prodotti alimentari che comporterebbero dei danni in chi li consuma.

Ritiro per presenza di batteri - Crmag.it
Ritiro per presenza di batteri – Crmag.it

Mettere i consumatori a conoscenza di questi rischi è di vitale importanza e per questo sul sito del Ministero sono disponibili in una sezione apposita tutti i richiami avvenuti nell’ultimo periodo. Tra i motivi più ricorrenti che scatenano un’allerta da parte delle autorità c’è quello legato al cosiddetto rischio microbiologico. In questo caso il cibo è potenzialmente pericoloso per l’essere umano in quanto è stato contaminato a diversi stadi del ciclo produttivo da pericolosi batteri.

Ritirato per possibile Listeria

Come si evince dalla segnalazione, il ritiro del prodotto è avvenuto a causa della possibile presenza di Lysteria moncytogenes. Questo batterio può essere la causa di una pericolosa tossinfezione alimentare che può presentarsi con sintomi quali febbre, dolori muscolari, diarrea, vomito, mal di testa forte e febbre alta.Nei casi più gravi l’infezione si evolve con la comparsa di meningite e sepsi, o in casi ancora più estremi, alla morte.

La listeria è un agente patogeno che infetta i cibi attraverso contaminazione diretta o crociata. Questo significa che il batterio può essere presente direttamente nell’alimento o essersi contaminato in fase di produzione attraverso il contatto con un alimento o superfici che ospitano il batterio. Questa seconda opzione è di certo la più frequente.

Il batterio si trova in diversi alimenti quali carne e pollame crudi, frutti di mare, latticini non pastorizzati e alcuni tipi di frutta e verdura. Per ridurre i rischi legati a questa infezione, la listeriosi, è importante porre estrema attenzione al momento della cottura, grazie alla quale il batterio viene ucciso.

Il salume ritirato: ecco cosa fare

Il Ministero della Salute, una volta riscontrata la possibile presenza di questo pericoloso batterio, ha richiamato in data 24 Novembre, un prodotto da banco frigo presenti nei supermercati della catena ALDI. Il prodotto in questione è la Coppa di Suino a marchio Freschi per te venduta in confezioni da 100 grammi. L’affettato è prodotto dalla Jomi Spa con sede a Bellizzi, in provincia di Salerno, e distribuito dalla catane Aldi S.r.l.

salume coppa ritirato
Coppa di Suino Aldi (foto web)

Le autorità raccomandano i consumatori che hanno acquistato il prodotto richiamato a non consumarlo e a restituirlo repentinamente in una delle filiali ALDI. Sarà possibile ottenere il rimborso anche senza presentare la ricevuta di acquisto.

Se hai consumato già il prodotto e hai riscontrato uno o più sintomi tra quelli elencati sopra, contatta immediatamente il tuo medico o recati al pronto soccorso.

Impostazioni privacy