Arriva il bonus benzina per i lavoratori: la notizia che tutti stavamo aspettando

Finalmente una buona notizia perché arriva il bonus benzina destinato ai lavoratori: scopriamo quanto e come si ottiene

Sappiamo benissimo che la prima stangata post-pandemia è avvenuta proprio sulla benzina. Questo ha causato anche l’aumento di beni alimentari che solitamente vengono trasportati.

BONUS BENZINA (FOTO CRMAG)
BONUS BENZINA (FOTO CRMAG)

A rincarare la dose, provocando il cosiddetto carovita, è stato l‘aumento in bolletta. Le utenze infatti hanno subito un rincaro del 60%. Oggi, grazie alla legge sul Bilancio è possibile rateizzare le utenze, ma malgrado ciò, resta comunque un problema difficile da superare.

Molto probabilmente i prezzi non mireranno a scendere in vista dell’inverno, quindi bisognerà limitare drasticamente i consumi. Evitare quindi il condizionatore ed utilizzare gli elettrodomestici solo negli orari più consoni, soprattutto se si ha la tariffa bioraria.

La maggior parte dei cittadini italiani spera di trovare aiuto nei bonus provenienti dallo Stato e dall’INPS. Per ora si sa che ci sarà sicuramente un aumento del 50% sull’assegno unico, quindi le famiglie saranno particolarmente felici. L’altro incentivo che farà felici gli italiani ma soprattutto i lavoratori è quello relativo al carburante.

Bonus benzina: come funziona e a chi è destinato

Ci saranno dei buoni benzina che le aziende cederanno ai lavoratori dipendenti, dal valore di circa 200 euro per ciascun lavoratore. Questi soldi non contribuiranno a fare reddito, quindi non verranno tassati. Per la fortuna di molti, non sono previsti requisiti, sopratutto quello del reddito. Non c’è un limite massimo di ISEE da rispettare.

L’unico requisito è quello di essere lavoratori di aziende private. Queste possono concedere circa 258,23 euro all’anno per i buoni acquisto, compresi spese di carburante e spesa. Nel 2020 e 2021, ovvero gli anni della pandemia, l’importo è stato aumentato per dare aiuto finanziario, arrivando circa a 516,46 euro.

Questo tipo di benefit non va richiesta, non bisognerà quindi presentare nessuna domanda. Ci sarà una riduzione di circa 25 centesimi del prezzo della benzina e gasolio. Questo taglio di accise ci sarà fino ad aprile. Gli incentivi che saranno erogati nel 2022 non supereranno i 200 euro per dipendente, non saranno tassati.
In base alla circolare n.27/E si potrà leggere chi sono i datori di lavoro e i dipendenti che possono usufruire del bonus, ma anche in che modo verrà erogato e tutte le regole da seguire.

Bonus carburante: chi saranno i beneficiari

BONUS BENZINA (FONTE CANVA)
BONUS BENZINA (FONTE CANVA)

Secondo la legge, possono usufruire di questo beneficio solo i datori di lavoro privati. Quindi possono beneficiarne anche coloro che non svolgono un’attività commerciale e i lavoratori autonomi. È necessario però che questi abbiano dei dipendenti.

Non possono beneficiarne, invece, le amministrazioni pubbliche. Per quanto riguarda i destinatari invece, questi devono avere un tipo di reddito da lavoratori dipendente.

Impostazioni privacy