Alberto Angela, l’incredibile incontro con papà Piero dopo la morte: “Bellissimo…”

Piero Angela è stato il più famoso divulgatore scientifico della televisione italiana. Il figlio Alberto ora racconta del suo incredibile incontro.

La morte di Piero Angela, alcuni mesi fa, ha letteralmente fermato il nostro Paese. Il divulgatore scientifico per eccellenza, capace di appassionare anche a temi complessi con la sua chiarezza. Una delle figure più fulgide della cultura recente italiana. Piero Angela ha lasciato un vuoto incolmabile. Non per il figlio Alberto, che lo porta sempre con sé e un po’ ovunque trova segni dell’amore dei cittadini verso il papà.

Alberto e Piero Angela (crmag.it)
Alberto e Piero Angela (crmag.it)

Non ha bisogno quindi di presentazioni, Piero Angela. Il più famoso divulgatore scientifico della televisione italiana. Il suo programma, “Quark”, è stato visto, almeno una volta, da qualsiasi italiano. E ha avuto il merito di rendere fruibile la cultura a un pubblico molto più vasto rispetto a quello degli addetti ai lavori. Giornalista scomparso all’età di 93 anni, un punto di riferimento della cultura italiana.

Intellettuale e figlio d’arte, Alberto Angela sta continuando a seguire le orme di papà Piero. Le sue capacità comunicative lo portano a essere molto apprezzato. Con i suoi programmi scientifici e culturali, riesce spesso (miracolosamente, visto l’andazzo del nostro Paese) a superare in ascolti anche programmi del mainstream, come quiz, reality e fiction.

Il figlio Alberto, che è nato e cresciuto a Parigi, ha seguito le orme del padre. Specializzandosi in paleontologia, branca delle scienze naturali che studia gli esseri viventi vissuti nel passato geologico e i loro ambienti di vita sulla Terra. Anche lui si è dedicato, fin da giovane, alla divulgazione scientifica in televisione. Dal 1997 conduce infatti “Passaggio a Nord Ovest” e dal 2000 “Ulisse – il piacere della scoperta”.

Il commovente ricordo di papà Piero

Insomma, papà Piero non può non essere fiero del figlio. Che sta proseguendo a percorrere le sue orme, portando la cultura nelle case degli italiani. Commovente il breve, sobrio, ma sentito discorso che Alberto ha fatto in occasione della scomparsa del padre. E oggi, a distanza di mesi dalla dipartita, Alberto non può di certo dimenticare gli insegnamenti di una figura così carismatica.

Non manca, quindi, di rendere pubblici gli attestati che, ancora oggi papà Piero riceve in giro per tutta l’Italia. Lo fa tramite i social network, dove è molto seguito. Già perché Alberto Angela è anche molto amato dalle donne. E’ il fascino della cultura. Evidentemente eredità di famiglia.

Alberto Angela e il murales di papà Piero a Nichelino (Ansa) 23.12.2022 crmag
Alberto Angela e il murales di papà Piero a Nichelino (Ansa)

In uno degli ultimi post pubblicato tramite i propri canali social ufficiali, Alberto Angela posa, visibilmente commosso, davanti a una casetta a Nichelino, in Piemonte: È bellissimo, immenso… grazie di cuore!” scrive. Sì perché alle sue spalle, su una delle facciate dell’edifico campeggia un enorme murales che raffigura papà Piero. Davvero splendido ed emblema di quanto gli italiani lo amassero. 

Impostazioni privacy