Unghia e capelli fragili, allarme rosso: puoi avere questa grave insufficienza

I capelli e le unghie richiedono sempre molta cura e molta attenzione. Difatti, nel momento in cui presentano delle fragilità, bisogna intervenire e capire quali siano le cause.

L’aspetto fisico è importante, molto importante. Ci sono donne, difatti, ma anche uomini che trascorrono buona parte del loro tempo a curare la parte esteriore. Certo il troppo stroppia. Per questo infatti non bisogna trasformarsi in novelli narcisi, ma basta semplicemente avere cura di sé.

Capelli ed unghie fragili (web)

La cura del proprio corpo e della propria immagine permette di stare anche meglio dal punto di vista psicologico. L’estetica, tuttavia, può anche essere una spia di problemi di salute. Pertanto è bene esaminare il proprio corpo, notando se qualcosa sembri non andare.

 Unghie e capelli fragili? Potrebbe essere colpa del ferro basso

I capelli richiedono sempre molta cura. Avere una chioma folta ed in salute è uno degli obiettivi di molte persone. Per le donne,  i capelli rappresentano un punto di forza ed una parte fondamentale della propria femminilità. Tuttavia anche gli uomini tendono ad avere cura della propria chioma. Del resto chi vorrebbe mai ritrovarsi calvo o con dei capelli in scarsa salute?

Possono presentarsi dei periodi in cui i capelli appaiono fragili e sfibrati. Questo problema estetico può essere indice di una carenza di ferro. Il ferro, infatti, partecipa a diversi processi metabolici, fra cui quelli legati ai capelli. Anche le unghie possono risentirne negativamente qualora venga a mancare l’apporto sufficiente di ferro.  Pertanto se si nota una particolare fragilità che interessa unghie e capelli è bene sottoporsi ad un controllo.

La carenza di ferro nell’organismo è un problema piuttosto frequente. Le cause possono essere molteplici: sia di natura patologica, ovvero dipendere da qualche malattia, sia di natura fisiologica, ovvero dipendere da condizioni normali come il ciclo mestruale o la gravidanza. In ogni caso si tratta di una problematica piuttosto fastidiosa che richiede la giusta attenzione. Molto importante, infatti, intervenire per cercare di aumentare l’apporto di ferro. I sintomi, oltre all’indebolimento di unghie e capelli, possono variare dal mal di testa alla stanchezza sino ad arrivare alla maggiore sensibilità al freddo.

L’importanza dell’alimentazione

Dunque, come detto precedentemente, la carenza di ferro è un problema piuttosto comune. Oltre agli integratori, anche la dieta gioca un ruolo fondamentale. Anche ai fini preventivi un’alimentazione sana e variegata risulta essere molto importante. Erroneamente in molti pensano che solo la carne rossa contenga ferro, ma non è assolutamente così.

Cibi che aumentano il ferro (web)

Crostacei, molluschi, tonno e pesce azzurro sono, difatti, ricchi di ferro. Verdure a foglia verde, legumi e frutta secca: tutti alimenti che possono far aumentare l’apporto di ferro.