Novità nel mondo del lavoro: arriva anche in Italia la settimana corta

Arriverà anche in Italia la settimana lavorativa che prevede solo 4 giorni, sta cambiando realmente qualcosa?

L’Italia guarda alcune città dell’estero e le invidia, soprattutto dal punto di vista lavorativo. Anche in Italia infatti sta cambiando il modo di lavorare.

Dipendenti felici (foto web)
Dipendenti felici (foto web)

Già con la pandemia, la situazione lavorativa ha cominciato gradualmente a modificarsi. Sempre più persone hanno iniziato infatti a lavorare da remoto senza più tornare il ufficio.

Anche post-pandemia però, sembra che le modalità di lavoro stiano diventando più flessibili. In paesi come il Giappone, la Nuova Zelanda, Spagna e Islanda sono state lanciate proposte lavorative che riducevano il numero di ore, questo ha ottimizzato il risultato finale.

Le risorse umane hanno gestito al meglio lavoro e vita privata, incrementando la produttività, quindi meno stress e più tempo per sé stessi o da dedicare a famiglia e amici. Questo evoluzione ha portato giovamento anche all’umore.

Cos’è la settimana lavorativa di 4 giorni: in cosa consiste

Lo svolgimento dell’attività deve avvenire in un tempo pieno, ovvero 40 ore settimanali però distribuite in 4 giorni, vi è quindi una riduzione dell’orario. Quindi dalle 40 ore, si passa a 32 ore e quindi il fine settimana durerà 3 giorni. Questo cambiamento ha giovato soprattutto a quelle persone che cadevano in uno stato di bornout, ovvero stress da lavoro.

Tra i vantaggi di questa scelta, c’è sicuramente l’incremento della produttività. Lavorare di più infatti non è sinonimo di risultati migliori. Secondo alcuni studi, lavorare di più ci fa perdere più velocemente la concentrazione e quindi si produce di meno.

I dipendenti inoltre si mostrano più coinvolti, più attivi, motivati e felici. Hanno più tempo per riposarsi, tornando quindi a lavoro con maggiore energia e voglia di arrivare a conquistare risultati concreti.

Settimana lavorativa di 4 giorni: dove avverrà

La settimana di lavoro più breve è stata un’iniziativa della banca San Paolo che conta 96.000 dipendenti. Si tratterebbe di una settimana di lavoro di 4 giorni e 36 ore. L’orario lavorativo si ridurrebbe quindi di un’ora e mezza. Questa scelta però non è stata molto apprezzata dai sindacati.

settimana lavorativa di 4 giorni (fonte canva)
settimana lavorativa di 4 giorni (fonte canva)

Quindi riduzione delle ore con il medesimo stipendio. Il giorno libero è invece facoltativo e si andrebbero a creare dei turni. Secondo i sindacati, ci sono vantaggi e svantaggi. Tra i benefici, sicuramente quello di avere un giorno libero a settimana e la riduzione delle ore. Tra gli svantaggi, invece, il fatto che questo proposta riguarderebbe solo chi lavora negli uffici e quindi disparità nei ruoli.

Impostazioni privacy